IL CONFUOCO

Celebrazione antichissima per la vigilia di Natale

IL CONFUOCO

CELEBRAZIONE DEL CONFUOCO

 

 

Risale all’epoca della Repubblica di Genova, di cui “La Pietra” entrò a far parte nel 1385

La domenica precedente il Natale attraverso questa cerimonia i Pietresi rendono omaggio alle autorità, scambiandosi gli auguri e rinnovando l’antico rito con l’accensione del ceppo d’alloro (oibâ) nella caratteristica Piazza Vecchia (Ciàssa Véggia).

Propiziatorio per il nuovo anno

Il ceppo di Oibâ

La tradizione narra che se le fiamme alimentate dall’alloro si alzano diritte verso il cielo, si preannuncia l’arrivo di un buon anno.
“Il ceppo di Oibâ, crepitando, brucia e le sue faville salgono alte verso il cielo. Il fuoco, considerato già dai tempi preistorici sacro, simboleggia anche la forza promotrice della crescita dei raccolti specialmente delle ulive, dell’uva e del grano.” Così veniva interpretato dai nostri antenati.

Appuntamenti tradizionali